Mailing list: perché è obbligatorio averla!!!

Perchè devi avere la tua lista di email!!!

Ciao a tutti ragazzi e benvenuti su ServiziWP! In questo articolo vediamo insieme perché è cosi importante avere una mailing list.

Se stai pensando di creare un progetto online per il tuo business, non puoi non prendere in considerazione di avere la tua lista di indirizzi email.

La tua mailing list è un punto fondamentale del tuo progetto, perché attraverso la mailing list sarai in grado di comunicare con i tuoi utenti, inviare aggiornamenti sul tuo business e infine, ma non alla fine, puoi promuovere i prodotti in vendita sul tuo sito web.

Ma vediamo insieme cosa ti serve per creare la tua mailing list e come utilizzarla.

Che cos’è una mailing list

Per iniziare facciamo un pò di chiarezza, cerchiamo di capire cos’è una mailing list.

La risposta è abbastanza semplice, la mailing list è una lista di indirizzi email che possono essere collezionati attraverso dei form su un sito web, su una landing page, su un blog.

Quello che avviene di solito, non casualmente ma attraverso una strategia studiata appositamente per catturare indirizzi email, è di richiedere appunto l’indirizzo email ad un utente in cambio di un freebe.

Il Freebe non è altro che una guida gratuita, un report, un caso di studio che attira l’interesse del navigatore.

Tutti gli indirizzi email che vengono collezionati sul sito web, entreranno a far parte di una lista che il gestore del sito potrà utilizzare successivamente per comunicare con i propri utenti.

Mailing List: quali strumenti utilizzare

Per iniziare a creare la tua mailing list hai bisogno di due cose fondamentali:

  • Uno o più moduli di contatto posizionati nel tuo sito web che ti permettano ti catturare indirizzi email
  • Un gestore di indirizzi email che ti permetta di creare campagne e gestire le tue liste e le tue automazioni

Questi due elementi sono indispensabili per la creazione e la gestione di una mailing list.

Se ti stai chiedendo quali sono nello specifico gli strumenti da utilizzare, te lo dico subito.

Per la gestione di pagine, landing page e moduli di contatto puoi tranquillamente utilizzare Elementor che nella versione pro ti fornisce un modulo di contatto veramente completo con il quale potrai:

  • Catturate Indirizzi email
  • Connettere il tuo modulo di contatto con i migliori gestori di newsletter
  • Connettere il tuo modulo di contatto con una lista specifica
  • Reindirizzare gli utenti a una “thank you page”
  • Creare un modulo di contatto personalizzato
  • Creare un modulo di contatto a steps

Per la gestione delle tue liste email, delle campagne e delle automazioni, puoi integrare con Elementor Pro i seguenti gestori:

  • Mailchimp
  • Drip
  • Activecampaign
  • Getresponse
  • Converkit
  • Mailerlite
  • Mailpoet

Tutti i gestori elencati sono integrabili con Elementor via API in Elementor Pro. Per utilizzarli devi sottoscrivere un abbonamento a pagamento. Per le specifiche di ogni servizio, ti invito ad andare a verificare sul sito web ufficiale.

Io personalmente utilizzo attualmente MailerLite perché già dalla versione free (lista email fino a 1000 indirizzi) ti da la libertà di creare quante liste vuoi (gruppi) e quante automazioni vuoi (funnel).

Quali sono gli steps da compiere per utilizzare al meglio questi strumenti:

  • Creare una o più landing page nel tuo sito web con Elementor Pro
  • Inserire nelle pagine uno o più moduli di contatto o opt-in form
  • Collegare i moduli di contatto a un gestore di email via API
  • Creare delle liste nel gestore di email per segmentare gli utenti
  • Creare delle automazioni nel gestore di email per inviare email automatiche ai tuoi utenti

Una volta impostato questo sistema, funzionerà automaticamente anche mentre stai dormendo e sarai in grado di creare la tua lista email e i tuoi funnel automatici di vendita.

Quanto vale una mailing list?

Partiamo da un dato di fatto, una lista email ha un potenziale infinito! Più sei bravo a legare con i tuoi utenti e a catturare indirizzi email e più il valore della tua email list sarà alto.

Facciamo un calcolo matematico di base:

Lista email di 300 utenti X 1€ per utente, al mese = 300€

Se prendi in considerazione questo semplice calcolo, puoi da solo, in base alla tipologia di servizi che intendi offrire, fare un calcolo delle potenziali entrate che la tua lista email potrebbe generare.

Se proponi servizi di diverse tipologie nel tuo sito web puoi anche calcolare quanto in media spende o spenderebbe un tuo utente moltiplicato per il numero di utenti che hai nella lista email attualmente.

Prendi in considerazione che ci sono utenti che sono predisposti all’acquisto dei tuoi prodotti e che quindi saranno disponibili ad acquistarli anche tutti e chi non ti conosce ancora e si avvicina alla tua lista per iniziare a capire chi sei.

Comunque vada, una percentuale degli utenti iscritti alla tua lista email sarà disposta ad acquistare uno o più prodotti che metti a disposizione nel tuo sito web.

Come catturare un indirizzo email

Uno dei principi fondamentali utilizzato da tutti i Marketers, e non solo, che viene utilizzato anche in diversi ambienti non strettamente correlati al marketing, è il principio di reciprocità.

Nel suo libro “Le Armi della Persuasione“, Robert Cialdini ne parla apertamente e racconta diverse storie tra le quali quella del Movimento degli Hare Krishna.

In breve cosa facevano gli Hare Krishna negli aeroporti americani? Approcciavano le persone in uscita dagli aeroporti con modi garbati e gentili regalando un fiore e appuntandolo sulla giacca. Queste persone, come gesto di riconoscimento, regalavano a loro volta delle monete in cambio.

La legge di reciprocità è esattamente questa, io regalo a te una cosa di valore e tu ti sentirai quasi obbligato a ricambiare.

Quindi, ti starai domandando, come puoi fare ad innescare la legge di reciprocità con gli utenti del tuo sito web?

Ti rispondo subito, è abbastanza facile, dai qualcosa di valore ai tuoi utenti e chiedi in cambio il loro indirizzo email.

Ricordati sempre che deve essere qualcosa di valore e di gradito dall’utente.

Ti scrivo alcuni esempi che potrebbero esserti utili:

  • Una guida gratuita che risolve un problema
  • Un report gratuito che aiuta a capire come funziona qualcosa
  • Un corso gratuito che spiega ai tuoi utenti come usare qualcosa
  • Un campioncino di un prodotto in vendita nel tuo sito web
  • Una consulenza gratuita che indirizza il tuo utente a una soluzione
  • Un ebook gratuito che spiega ai tuoi utenti come fare per…

Questi sono solo alcuni esempi che potrebbero esserti utili per innescare la legge di reciprocità. Ti aiuteranno a catturare indirizzi email da usare successivamente per una tentata vendita.

Un indirizzo email é quasi un si!

Cosa significa un indirizzo email è quasi un si?

Significa semplicemente che, se un utente è intenzionato a conoscerti e a scaricare qualcosa in cambio del suo indirizzo email, potenzialmente potrebbe essere interessato anche ad acquistare uno dei tuoi prodotti o servizi.

Tutto inizia con lo scambio come abbiamo già detto prima, tu dai una cosa a me e io in cambio do una cosa a te.

L’indirizzo email è l’inizio di una relazione tra utente e gestore del sito web o servizio. Questo primo passo da parte dell’utente è da considerarsi come “un quasi si” per instaurare una relazione digitale e per proporre successivamente servizi o prodotti in vendita.

Chi entra nella tua mailing list diventa un tuo potenziale cliente

E’ quasi scontato questo concetto ma voglio rafforzarlo.

Chi ti lascia la sua email, entra nel tuo circuito e quasi sicuramente è un potenziale cliente dei tuoi servizi.

Puoi rimanere in contatto con l’utente, inviando una newsletter per creare un rapporto di credibilità con lui e successivamente promuovere i tuoi servizi o prodotti.

Puoi creare un funnel per generare vendite dal tuo sito web. In questo modo l’utente entra automaticamente in una lista di persone alle quale puoi presentare i tuoi servizi o prodotti.

Puoi creare delle liste di indirizzi email da utilizzare su FB ADS come retargeting per rintracciare i tuoi utenti attraverso la pubblicità su Facebook.

Vedi quante possibilità ci sono di creare dei potenziali clienti….

Tutto questo lo puoi fare se hai la tua lista di indirizzi email.

Tu sei il padrone della tua mailing list

Chi è il padrone della lista email che stai per creare?

Sei tu e nessun altro…

Qual è la differenza tra costruire una lista email o creare un audience su un canale youtube o su un social media?

La differenza è che un canale youtube o un account su un social media viene gestito su una piattaforma di terze parti che un giorno potrebbe mettere delle regole a suo piacimento e chiudere tutti i tuoi account….

Mentre la lista email che crei tu è tua, la scarichi e la conservi dove vuoi e la puoi utilizzare come vuoi tu, a tuo piacimento…

Spero che il concetto sia chiaro!!!

Se vuoi creare la tua lista velocemente e vuoi mettere in pratica tutto quello che ti ho spiegato in questo articolo,iscriviti subito al Corso Elementor Leads cliccando sul pulsante che trovi qui sotto.

Conclusioni:

In questo articolo abbiamo visto insieme, perché devi creare una mailing list per il tuo business online.

Se ancora non lo hai fatto, non aspettare oltre, inizia subito….

Per il momento è tutto.

Ciao a presto!

Raffaele

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Scarica la Guida Gratuita!!!

"Come Fare un Sito con WordPress"

Tavola dei Contenuti

Da leggere

Post Correlati

Elaborazione...

Inizia a creare il tuo sito web!
Scarica la guida Gratis

Inserisci il tuo indirizzo email e 

Scarica Subito la guida 

“Come fare un sito con WordPress”

Freccia optin

Scarica Gratis!

Inserisci la tua migliore email per ricevere la guida

L’indirizzo email verrà inserito nella lista email di Servizi WP dalla quale ti puoi cancellare in qualsiasi momento.